Laser al Diodo, 9 motivi per scegliere l’epilazione definitiva

Laser al Diodo, 9 motivi per scegliere l'epilazione definitiva

Laser al Diodo, 9 motivi per scegliere l’epilazione definitiva

Il Laser a Diodo 808 rappresenta la nuova frontiera dell’epilazione progressiva permanente.

Il trattamento si avvale dell’uso di un’apparecchiatura che genera un raggio laser di una particolare lunghezza d’onda in grado di attraversare la cute ed essere assorbito dai pigmenti dei peli all’interno dei bulbi piliferi.

Il bersaglio della luce del laser è la melanina, una proteina che viene utilizzata dall’organismo come pigmento ovvero colora di scuro la pelle e gli annessi cutanei come i peli.

I follicoli in fase di crescita hanno una gran quantità di melanina e sono più predisposti a subire l’energia proveniente dal laser. Questa energia danneggia il follicolo dei peli e va ad alterare la relativa capacità del tessuto di svilupparne altri.

Con il tempo i peli inizieranno a cadere e la crescita di quelli nuovi sarà rallentata fino alla progressiva scomparsa.

Per far sì che l’efficacia del trattamento di epilazione con Laser a Diodo raggiunga risultati ottimali, bisogna aspettare che tutti i bulbi piliferi si attivino per epilare completamente la zona d’interesse. Per cause differenti la crescita dei peli non è sincrona in tutte le zone, per questo servono più sedute per rendere effettivi i risultati del trattamento. L’attivazione dei bulbi piliferi è influenzata da numerosi fattori, primo tra tutti l’età, strettamente legata alla produzione ormonale. I risultati e il numero di sedute necessarie varia da persona a persona.

Ma ecco le 9 cose che avreste sempre voluto sapere ma non hai mai osato chiedere, sull’epilazione definitiva con Laser a Diodo:

  • I peli rimossi con il trattamento di Laser sono quelli che contengono il pigmento della melanina, quindi più i peli sono scuri e più l’azione è impattante.
  • Il trattamento di epilazione progressiva permanente con Laser al Diodo, è efficace per tutti i fototipi di pelle e sulla pelle abbronzata, ed è un trattamento adatto sia agli uomini che alle donne. Inoltre è possibile effettuare le sedute di epilazione al Laser durante tutto il corso dell’anno, avendo cura solo di qualche piccola accortezza.
  • Il vantaggio del Laser al Diodo rispetto alla luce pulsata risiede nel fatto che non provoca fotosensibilizzazione acuta e può essere utilizzato anche su individui con carnagioni molto chiare o molto scure. Il trattamento inoltre ha una durata inferiore a quella della luce pulsata ed è più efficace sui peli più profondi.
  • Le parti del corpo trattabili con il Laser al Diodo sono viso, decolletè, corpo e mani.
  • Il trattamento di epilazione Laser al Diodo, è molto veloce e pressoché indolore (si sente giusto pizzicare ed è soggettivo).
  • È possibile tornare alle normali attività quotidiane immediatamente, con l’unica accortezza di non esporsi ai raggi UV nel corso dei sette giorni precedenti e successivi la seduta di epilazione definitiva.
  • 2/3 giorni prima della seduta di epilazione definitiva è necessario depilarsi con il rasoio, in modo da avere i peli in fase di crescita, ovvero nella fase in cui il laser è maggiormente efficace.
  • Dopo il trattamento, la cute potrebbe risultare arrossata più o meno intensamente in corrispondenza dei follicoli piliferi trattati. Tale rossore potrebbe perdurare da 1 a 5 giorni. Queste manifestazioni possono essere alleviate con l’applicazione di un prodotto lenitivo, anche più volte al giorno in virtù delle necessità.
  • Ogni seduta dura tra i 5 e i 30 minuti. Il programma per l’epilazione progressiva permanente è un percorso che dura solitamente qualche mese. Si fanno circa 10 incontri: i primi più ravvicinati, successivamente l’incontro si fissa circa 1 volta al mese per poi continuare con qualche veloce seduta di mantenimento. La durata, il risultato e le controindicazioni possono variare in base alle caratteristiche del singolo paziente.

Scopri tutti i nostri trattamenti per l’epilazione definitiva!

Foto indicativa: i risultati possono variare in base alle predisposizioni anatomiche e alla condizione iniziale del paziente