La postura scorretta influisce sul doppio mento, cellulite e seno cadente

La postura scorretta influisce sul doppio mento, cellulite e seno cadente

La postura scorretta influisce sul doppio mento, cellulite e seno cadente

I danni estetici che possono essere causati da predisposizione genetica e un’alimentazione scorretta, nel 45% dei casi sono aggravati dalla postura che viene assunta per lo svolgimento delle normali attività quotidiane.

I primi segnali di una postura scorretta sono solitamente stanchezza e stress, che dopo alcuni mesi possono portare ad una vera e propria modificazione estetica del corpo, provocata da un invecchiamento precoce dei tessuti e della struttura scheletrica e accentuata dai problemi causati dalla forza di gravità.

Una postura scorretta solitamente viene assunta alla scrivania o durante l’uso del computer. Le sue cause sono molteplici, ad esempio patologie come scoliosi e piedi piatti, problemi a carico della mandibola o dei denti. Le conseguenze di questo tipo di atteggiamento sono non soltanto dolori muscolari, che possono quindi creare disturbi gravi e arrivare a pregiudicare anche lo svolgimento delle normali attività quotidiane, ma anche l’accumulo di adiposità localizzate su addome e mento, cellulite e rilassamento muscolare al livello del seno.

Ad esempio, tenere il computer o lo smartphone in una posizione più bassa rispetto agli occhi, costringe a portare il mento verso il basso. Questo tipo di atteggiamento nel lungo periodo può provocare mal di testa e dolori cervicali e favorire il cedimento della struttura di sostegno del mento, con la comparsa di segni sul collo, come rughe e doppio mento.

Un altro tipico inestetismo da postura scorretta, che può manifestarsi anche in persone molto magre è l’accumulo adiposo a livello addominale. Stare a lungo con la schiena curva provoca la deviazione di un muscolo particolare situato a livello della colonna vertebrale, che di conseguenza provoca la spinta verso l’esterno del grasso. Chi presenta già la “pancetta” può vederla più accentuata mentre chi accumula grasso sui fianchi probabilmente presenta alterazioni più gravi della colonna come cifosi e lordosi.

Difetti estetici possono comparire anche a carico del seno in chi assumere abitualmente una posizione seduta con la schiena curva o storta. Questo tipo di postura infatti provoca un indebolimento progressivo dei muscoli del tronco e quindi la perdita di tonicità del seno.

Dulcis in fundo, da una postura sbagliata può dipendere anche l’odiata cellulite. La cattiva circolazione dovuta alla posizione seduta impedisce il corretto flusso del sangue carico di ossigeno e ormoni lipoliticiin grado di sciogliere i grassi, mentre al contrario favorisce il ristagno delle tossine.

Nel quotidiano quindi è necessario impegnarsi a stare con la schiena dritta tutte le volte che ci si siede, e dedicarsi all’attività fisica come pilates e la ginnastica posturale, che aiutano a tonificare i muscoli e a correggere le posizioni sbagliate.

Non trascurare il ruolo fondamentale delle scarpe che spesso influiscono sulla postura. Per le donne le più indicate sono quelle non troppo strette in punta e con un tacco moderato e largo di massimo 4-5 centimetri.

Scopri tutti i nostri trattamenti

Foto indicativa: i risultati possono variare in base alle predisposizioni anatomiche e alla condizione iniziale del paziente