La storia di Angela, una ragazza come te

addominoplastica la storia di angela
Foto indicativa: i risultati possono variare in base alle predisposizioni anatomiche e alla condizione iniziale del paziente

Ho scelto di sottopormi all’intervento di addominoplastica dopo la mia seconda gravidanza. Ho sempre avuto un fisico atletico, ma dopo la nascita del mio secondo figlio, esercizio fisico e dieta regolare, non sono serviti a cambiare la mia situazione.

Mi vedevo grassa, il mio ventre aveva totalmente perso di tonicità, diventando molle e pendulo. Le smagliature erano ben visibili, come l’estetica orrenda del mio ombelico.

Non potevo vivere con quel disagio che si presentava nell’intimità con mio marito, ma anche nella quotidianità estiva, quando mi sentivo fortemente in imbarazzo anche ad indossare il bikini in spiaggia.

Ho trascorso molto tempo ad informarmi riguardo la procedura dell’intervento, le cicatrici, e i risultati effettivamente ottenibili. Ho letto decine di storie di ragazze e ragazzi che come me hanno vissuto un forte disagio con il proprio corpo, e infine mi sono imbattuta in Clinic Medical Beauty.

Ho scelto di prenotare il mio consulto gratuito con il Dott. Alessi, per incontrare di persona chi avrebbe modellato le mie nuove forme, per avere un parere obiettivo studiato sulla mia persona e capire la gravità di una situazione che ai miei occhi sembrava irrimediabile.

Sono andata al consulto accompagnata da mio marito, il Dottore ci ha accolti con tranquillità e ci ha mostrato il suo studio con il sorriso. Abbiamo trascorso quasi due ore presso la Clinica di Roma Prati a tempestare di domande il Dottore. Le sue risposte sono sempre state esaustive e rassicuranti, tanto lasciar intendere la sua lunga esperienza nell’ambito medico. Cordialità, pazienza, professionalità e umanità sono state sicuramente le virtù del Dottore che mi hanno messa a mio agio e mi hanno fatto fare quel passetto in più verso la decisione definitiva di entrare nella sua sala operatoria.

Il giorno dell’intervento ero abbastanza nervosa, sono una fifona soprattutto sapendo di dovermi sottoporre ad un’operazione impegnativa in anestesia totale. Mio marito era lì e con il mio chirurgo abbiamo affrontato tutto come se l’intervento riguardasse tutti e tre in egual modo.

La procedura è durata un paio d’ore in totale, il tempo necessario per un buon sonnellino. Al mio risveglio già mi sentivo diversa, ancor prima di essermi vista e di aver sbirciato tra le bende.

Il dolore è stato perfettamente controllabile con gli antidolorifici, sia in Day Hospital che a casa nei giorni successivi.

Per alcuni giorni, la sensazione di tensione sull’addome mi ha obbligata a una postura “piegata in avanti”. Qualsiasi piccola contrazione addominale mi provocava un piccolo fastidio, come la tosse, lo starnutire e tutte le altre attività che prevedono tensione sui muscoli addominali, un lieve fastidio sicuramente sopportabile.

Se la sicurezza di potermi finalmente vedere diversa aveva un prezzo da pagare, io ero ben disposta a sopportarlo.

Però, la mia paura più grande restava la cicatrice, ero davvero terrorizzata all’idea di risolvere il problema del grasso e ritrovarmi con un problema estetico peggiore.

Sin dal nostro primo incontro il Dott. Alessi mi aveva rassicurato sul fatto che non sarebbe stata una cicatrice mostruosa, ma ero davvero impaziente che il processo di cicatrizzazione iniziasse per rilassarmi una volta per tutte.

Ad oggi, posso dirvi che l’unico segno che mi resta dell’intervento è questa cicatrice, sottile ed orizzontale, appena sopra il pube, un segno che può essere perfettamente nascosto anche da uno slip di ridotte dimensioni.

Oggi il mio ventre è tornato sodo, tonico e piatto, perfettamente in linea con il mio fisico atletico e con l’aspetto che ho sempre avuto prima delle mie gravidanze.

Io mi sento ringiovanita, è come se fossi tornata indietro nel tempo. Ho riscoperto il piacere di indossare maglie della taglia giusta, smettendo di nascondermi nelle oversize che affollavano il mio guardaroba. Anche nell’andare in spiaggia e nell’intimità che vivo con mio marito sono più tranquilla e rilassata. Mi piace essere guardata, non sento più il disagio e il bisogno di coprirmi. Sono più sicura di me e mi sento più bella che mai. Mio marito è entusiasta dei miei sorrisi, contento di aver supportato la mia scelta in totale sicurezza.

Ad oggi posso dire con assoluta certezza di aver preso la decisione migliore per me. Non è stata una scelta semplice, ma il supporto informativo e umano del Dott. Alessi mi hanno aiutato ad affrontare tutto il processo in maniera serena e tranquilla.