Questione di Peeling: tutti i segreti dell’esfoliazione della pelle

Questione di Peeling: tutti i segreti dell'esfoliazione della pelle

Questione di Peeling: tutti i segreti dell’esfoliazione della pelle

Ottobre volge ormai al termine, stiamo per entrare nel cuore dell’autunno. Le vacanze e il sole sembrano ormai molto lontane e la nostra pelle sta rapidamente perdendo tutta la luminosità guadagnata faticosamente durante l’estate. Che fare dunque? Mettersi l’anima in pace e aspettare trepidanti che passi l’inverno? Certo che no, c’è un trattamento al quale tutte dovremmo ricorrere per far rinascere la nostra pelle: il Peeling.

Essendo la parte più esposta del nostro corpo, la pelle è anche quella che risente maggiormente dell’inquinamento e dello stress causato da ritmi sempre più frenetici e da un’alimentazione non sempre sana e variegata.
Per evitare che il vostro incarnato viri rapidamente al grigio invernale e per donare alla pelle una nuova luminosità il Peeling è la soluzione perfetta.

Cos’è esattamente il Peeling?

Con questo termine si indica il processo di esfoliazione della pelle, cioè di rimozione dello strato corneo, tramite l’applicazione di lozioni o creme gel a base di acidi. Questa caratteristica principale distingue il Peeling da altri trattamenti esfolianti come lo scrub e il gommage.
In questo modo, si ottengono tre risultati:

  • si favorisce il ricambio cellulare della pelle, una sorta di turnover, ottendendo così un ringiovanimento piuttosto evidente
  • si dona omogeneità all’incarnato, eliminando le macchie solari
  • si rende la pelle più elastica e resistente

Tipologie di Peeling

Pelli diverse hanno problemi diversi e naturalmente avranno bisogno di trattamenti specifici adatti al singolo caso. Si potrà scegliere se eliminare soltanto lo strato più superficiale dell’epidermide, se andare più in profondità, interessando anche il derma papillare e reticolare superficiale o se rimuovere uno strato più consistente, arrivando fino al derma reticolare medio. La capacità di azione dipenderà dall’acidità della sostanza prescelta: più alta è quest’ultima, maggiore sarà la profondità di intervento. Per questo possiamo classificare i vari tipi di Peeling i base alle profondità della loro azione.

  • Peeling molto superficiale in grado di esfoliare unicamente l’epidermide: questo trattamento è indicato soprattutto per gli inestetismi e le discromie. Con questo Peeling, basato per lo più su soluzioni di acido glicolico è possibile ripristinare il normale ciclo di ricambio corneo, donando alla pelle lucentezza e omogeneità.
  • Peeling superficiale. Più profondo del precedente, è capace di determinare il distacco dell’intero strato corneo, con eventuale interessamento del sottostante derma papillare. Questo trattamento, solitamente effettuato con acido salicilico, ma anche con acido piruvico, glicolico o tricloroacetico, è particolarmente indicato per il trattamento dell’acne, delle cicatrici post-acneiche e delle iperpigmentazioni post-infiammatorie.
  • Peeling medio. Questo trattamento può determinare il ricambio dell’intera epidermide fino alla parte più superficiale del derma. La profondità di tale procedura è indicata per cicatrici superficiali e medie, cheratosi attiniche e iperpigmentazioni post-infiammatorie. La sostanza più frequentemente utilizzata è l’acido tricloroacetico.
  • Peeling profondo. Questo tipo di trattamento trova applicazione unicamente nel foto trattamento cutaneo di tipo marcato e nella correzione di cicatrici profonde.

Esiste quindi un Peeling adatto ad ogni tipo di esigenza della vostra pelle, dovete solo scegliere quale. Per questo abbiamo deciso farvi un regalo unico: la nostra Super Promo. Con questa promozione potrete avere un Peeling a soli 24 €. Non ci credete? Qui potrete trovare tutte le informazioni per usufruire di questa imperdibile offerta!

Foto indicativa: i risultati possono variare in base alle predisposizioni anatomiche e alla condizione iniziale del paziente