Tutti i segreti della Biorigenerazione con PRP

Tutti i segreti della Biorigenerazione con PRP

Tutti i segreti della Biorigenerazione con PRP

La Primavera è finalmente arrivata e tutto sembra rinascere e godere di una nuova vita. La pelle del nostro viso è quella che ha risentito di più dello stress dell’inverno essendo la parte più esposta e sensibile.

Questo è quindi il momento migliore per dedicarle un’attenzione particolare reidratandola e donandole un nutrimento supplementare per ottenere un aspetto fresco, giovane e tonico.

Tra le tante soluzioni della medicina estetica la Biorigenerazione con PRP è sicuramente tra le più efficaci, innovative e naturali.

Cos’è il PRP?

Il PRP – acronico di Plasma Ricco di Piastrine – è una sostanza ottenuta dalla centrifugazione del sangue prelevato dallo stesso paziente. Questo composto è ricco di piastrine e quindi accelera la proliferazione cellulare, stimolando i fibroblasti della cute responsabili della produzione di collagene.

La procedura di estrazione del PRP consiste nella centrifugazione del sangue e quindi nella separazione dei tre strati di cellule: dal più denso sul fondo o RBC (globuli rossi), a quello intermedio o PRP con il 30% di piastrine e globuli bianchi, fino all’ultimo o PPP (Platelet Poor Plasma), povero di piastrine.

Questo plasma viene iniettato nella zona da trattare e, grazie attivazione delle piastrine, rilascia vari fattori di crescita stimolando e accelerando il processo di guarigione e di rigenerazione dei tessuti.

Quali zone si possono trattare?

Il PRP è particolarmente indicato per biorivitalizzare la cute del viso e del collo, data la non-invasività del processo e il risultato naturale e delicato che si ottiene. Oltre a questo il PRP rende più efficaci, in termini di effetti e durata, eventuali ulteriori trattamenti.

Questa metodica è indicata sia per pelli giovani a partire dai 28-30 anni come prevenzione, sia per pelli mature come soluzione all’invecchiamento cutaneo.

Non sono solo il viso e il collo a poter beneficiare di questo trattamento innovativo ma anche il décolleté, il dorso delle mani, l’addome e la parte interna delle braccia e delle cosce.

Un’altra applicazione davvero efficace del PRP è quella che si esegue per contrastare la caduta dei capelli come alternativa alle tradizionali terapie mediche anti-caduta che prevedono il ricorso a farmaci (per esempio, la finasteride), dai molti effetti collaterali. Il principio della PRP HT (Platelet Rich Plasma Hair Therapy) è sempre lo stesso: i fattori di crescita presenti nelle piastrine possono stimolare l’attività delle cellule staminali dei bulbi piliferi ancora presenti, ma silenti o sofferenti.

Quali sono i vantaggi del PRP?

  • Stimolazione della crescita cellulare e produzione di nuovo collagene. Come abbiamo detto le piastrine accelerano la proliferazione cellulare, aiutando la rigenerazione dei tessuti e la formazione di nuovo collagene. Questo fa sì che la pelle appaia più fresca, tonica e idratata libera dalle imperfezioni e dai segni del tempo.
  • Terapia autologa. Il fatto che il sangue venga prelevato dallo stesso paziente annulla qualsiasi rischio di intolleranza o allergia.
  • Nessun periodo di convalescenza. La non-invasività del trattamento e la sua rapida esecuzione fanno sì che non ci sia alcun periodo di convalescenza, potrete tranquillamente continuare le vostre normali attività.
  • Procedura sicura e senza effetti collaterali. La sua natura di terapia autologa e non-invasiva, elimina ogni rischio di effetto collaterale lasciandovi solo il piacere di ammirare la vostra pelle e i vostri capelli rigenerati.

Non perdere l’occasione di dare una sferzata di vitalità alla tua pelle con l’arrivo della Primavera, prenota subito il tuo consulto gratuito: solo CLINIC ti offre la garanzia di affidabilità e sicurezza.