Cellulite: Novembre è il mese perfetto per sconfiggerla

Cellulite: Novembre è il mese perfetto per combatterla

Cellulite: Novembre è il mese perfetto per sconfiggerla

Chi l’ha detto che la cellulite è un inestetismo da combattere solo in estate? In realtà è proprio l’autunno il periodo migliore per pianificare un ciclo di trattamenti e ridurre notevolmente la pelle a buccia d’arancia. In questo modo  l’arrivo della Primavera e della bella stagione non ti troverà impreparata, ma pronta a goderti quello che le giornale calde e luminose possono offrire. La cellulite è senza dubbio uno degli inestetismi più diffusi e odiati dalle donne di ogni età. Una cosa però la dobbiamo riconoscere: è democratica, colpisce chiunque senza distinzioni di età, classe sociale o bellezza.

Leggi anche: Tutto quello che c’è da sapere sulla cellulite: conoscere il nemico per combatterlo

Medicina estetica: la migliore alleata per sconfiggere la cellulite

La cellulite è un nemico insidioso che spesso non riusciamo a debellare con le nostre sole forze: per fortuna possiamo chiedere aiuto alla medicina estetica. L’obiettivo principale di tutti i trattamenti contro la pelle a buccia d’arancia è quello di contrastare l’infiammazione che è alla base della comparsa della cellulite, sciogliere i cuscinetti adiposi, migliorare l’ossigenazione dei tessuti combattendo la ritenzione idrica e il ristagno dei liquidi.

La lotta alla cellulite passa soprattutto attraverso l’attuazione di stile di vita sano ed equilibrato. 
Alimentazione non corretta, giornate sedentarie e sovrappeso sono i fattori che possono concorrere alla formazione della cellulite.
È molto importante quindi seguire semplici accorgimenti per mantenere il proprio organismo sano e funzionante:

  • Alimentazione sana ed equilibrata. Mangiare molte fibre, come la frutta e la verdura ed evitare un eccessivo uso di sale sicuramente è una buona idea. Occorre inoltre non eccedere con i grassi ma assumere proteine che, grazie al loro contenuto di ferro, stimolano la circolazione. Cibi ricchi di vitamina C e alimenti integrali e con alto contenuto di potassio sono ideali per tenere a bada il problema.
  • Attività fisica costante. Praticare sport regolarmente aiuta a mantenere un corpo tonico ma anche a migliorare la circolazione e ridurre l’accumulo di grassi, accelerando inoltre il metabolismo.
  • Bere molta acqua. Durante il giorno mantenere un’idratazione costante aiuta ad eliminare liquidi e tossine in eccesso, purificando l’organismo.

Vediamo quali sono i trattamenti più efficaci per combattere e avere la meglio su questo odioso inestetismo.

1. Fat Killer: la rivoluzione della mesoterapia

Abbiamo perfezionato la classica mesoterapia creando un trattamento rivoluzionario, efficace e a bassa invasività. Potrai liberarti dei cuscinetti di grasso su addome, glutei, fianchi, ginocchia, interno/esterno coscia e della cellulite senza entrare in sala operatoria.
Utilizziamo una speciale soluzione iniettabile, ideata nel 2013 da un nostro chirurgo, il Dott. Aldo Alessi, che viene iniettata all’interno del tessuto adiposo con aghi sottilissimi tramite un sistema a rilascio controllato e che consente di sciogliere le cellule di grasso e di eliminarle naturalmente in maniera rapida, indolore e senza nessun effetto post-trattamento.
Fat Killer quindi favorisce la cosiddetta adipocitolisi, danneggiando la membrana cellulare degli adipociti (le cellule di grasso) e porta alla loro progressiva riduzione. Così il pannicolo adiposo si riduce di volume con un ciclo di sedute calibrate ad hoc sulle esigenze di ciascuna paziente.

2. Carbossiterapia: i miracoli dell’anidride carbonica

La carbossiterapia è un trattamento che consiste nella somministrazione sottocutanea di anidride carbonica.  La sua azione si concentra sugli accumuli adiposi, riattivando il metabolismo cellulare e gli enzimi capaci di sciogliere e riassorbire i grassi. L’anidride carbonica favorisce una dilatazione dei capillari e aumenta la velocità del flusso sanguigno: questo fa sì che arrivi una maggior quantità di ossigeno ai tessuti e che le scorie vengano facilmente smaltite. L’anidride carbonica inoltre ha un effetto lipolitico diretto – cioè opera delle vere e proprie rotture del tessuto adiposo – e un effetto lipolitico indiretto dovuto alla capacità del gas di aumentare l’apporto di ossigeno ai tessuti e determinando quindi una riattivazione del metabolismo cellulare, grazie all’attivazione di enzimi in grado di sciogliere i grassi.

3. Radiofrequenza: il potere delle onde elettromagnetiche

La radiofrequenza utilizza le onde elettromagnetiche: queste producono un’azione elettrotermica che riesce ad intervenire sull’accumulo adiposo per combattere il ristagno dei liquidi. La procedura riattiva anche il microcircolo stimolando il drenaggio.  Sfruttando proprio questo effetto drenante e ossigenante della radiofrequenza, è possibile ottenere ottimi risultati: l’eliminazione degli accumuli adiposi localizzati od estesi e il raggiungimento di un evidente effetto di snellimento della silhouette sono solo alcuni dei benefici che si possono rilevare.

4. Eximia: l’innovazione contro la cellulite

Grazie al suo effetto lipolitico Eximia può far diminuire la tanto odiata “buccia d’arancia”. Il sistema a radiofrequenza consente di trattare tutti i e quattro gli strati di pelle per agire più in profondità ed ottenere un risultato migliore. Il manipolo della radiofrequenza viene fatto scorrere sull’area da trattare sino a produrre un riscaldamento omogeneo, sia superficiale che profondo.  Nel viso il calore raggiunge la stratificazione dermica profonda e produce una biostimolazione che aiuta a ripristinare l’elasticità tessutale attraverso la nuova produzione di fibre di collagene.

Prenota subito un consulto gratuito con uno dei nostri medici estetici per liberarti finalmente dell’odiata cellulite.